La splendente nazione dell'Est

Un rituale antico


A Metrol riceviamo una lettera daTam Tam Bum con richiesta di aiuto, senza specificazioni ulteriori. Usiamo il portale posizionato a casa di Sir Gideon per raggiungere l’isola dimora di Sunei, che nel frattempo sembra essere scomparso nel nulla.

Iniziamo la ricerca dello gnomo gudiati dal Pterodattilo del ranger che ci guida fino alle isole Dragonwatch, che troviamo infestate infestate dalla corruzione che già abbiamo incontrato in precedenza.

Ci innoltriamo all’interno delle isole guidati da un halfling, dove ci scontriamo con cinghiali e ragni giganti corrotti.
Continuando nella nostra esplorazione arriviviamo davanti ad un precipizio molto largo, notiamo che una strana nebbia verde scaturisce dalle sue profondità. Dobbiamo attraversarlo per proseguire la nostra ricerca. Ci affidiamo all’opera di Sanzanome che costruisce dei trabiccoli a propulsione utilizzando le della liane della gingla che ci circonda come funi su cui farli scivolare.

Dall’altra parte del precipizio i primi arrivati trovano ad aspettarli tre Trent. A questo punto il gruppo si trova tagliato in due e come se non bastasse delle vespe corrotte escono dalla nebbia che avvolgeva il precipizio e attaccano la parte del party che era rimasta sulla prima sponda del precipizio.

L’halfling che stavamo seguendo lo ritroviamo più avanti, privo di vita, intrappolato (quasi inglobato) all’interno di un Trent.
Seguiamo il sentiero verso la cima della montagna dove troviamo una sfera di ossidiana da cui esce la stessa nebbia che avevamo visto nel precipizio; ma non è la sola cosa che ci apsetta, attorno alla sfera ci attendono 2 shifter, poco più in la invece notiamo un crocifisso su cui giace appeso uno gnomo.

Combattimento finale contro 8 guardie shifter, un Rakshasa monaco e una creatura fatta di corruzione.

Usciamo vincitori dalla dura battaglia. Jarell decide di interagire con la sfera toccandola, quelo che ci dice è di aver visto Sunei al suo interno la quale ci informa che i Rakshasa sono servitori di Khyber e ci avvisa che il rituale che stavano preparando sulla cima della montagna (con l’aiuto della sfera di corruzione) non è altro che una prova di un rituale molto più grosso.
Sunei ci consiglia, quindi, di chiedere aiuto direttamente ad Eberron suggerendo a Jarell di dirigfersi nel posto in cui “è nata la vita” e di ingannare Khyber per evitare di fargli compiere il rituale.

IPSE DIXIT:
Andri: “Total Park Hill” (Total party kill)
Vale: “…ma quella sfera di OSSIDANIA… OSSI… DANIA”

Comments

Guolfo Gozius

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.