La splendente nazione dell'Est

Amici ed alleati

Spedizione nell'Aundair per trovare un accordo diplomatico

Il Breland sta marciando verso il Cyre. Il Thrane è scosso dalla perdita del Custode della Fiamma e non partecipa, il Karrnath cerca di approfittarne e pianifica un attacco contro il Thrane. L’Aundair non si è ancora deciso a partecipare. Le spie di Tanequil scoprono che una torre magica dell’Aundair, detta Arcanix, è stata sottratta alla legione magica che la occupava, che sta cercando di riconquistarla. Decidiamo di aiutarli in questo obiettivo e, al termine, di proporre alla regina Aurala un matrimonio con il principe Oargev. Gideon si incontra segretamente con Alana del Thrane per chiederle di organizzarci un passaggio sicuro e discreto attraverso la sua nazione e raggiungere così l’Aundair. Alana ci informa che il prossimo Custode potrebbe essere Krozen, ma alcuni confidano anche in Gela, anche se è solo una bambina. Lei auspica l’elezione di Gela, perché parla con la Fiamma, ma le serve un miracolo, e visto che la bambina è con noi le promettiamo di restituirla tra due settimane, quando non avremo più bisogno di nascondere gli occhi di Khyber.
Attraversiamo il Thrane con il treno folgore, grazie ad Alana non subiamo nessun tipo di controllo. Alla prima stazione dell’Aundair scendiamo. Passiamo la notte qui in una locanda. Il giorno dopo grazie a un incantesimo del principe ci spuntano delle ali di luce di Syberis e voliamo come dei fulmini fino a Fairhaven. Atterriamo in città e ci dirigiamo al palazzo reale, otteniamo un’udienza con la regina Aurala. Oargev dona alla regina un carillon costruito da Cataclysm; il forgiato ha anche dotato il principe di un auricolare con cui può suggerirgli le battute per provare a conquistare Aurala, ma la battuta più bella viene proprio senza suggerimento (“non sempre il cavallo è completamente bianco e non sempre il principe è tutto azzurro”). L’incontro va piuttosto bene, la regina accetta il nostro aiuto a riconquistare Arcanix; inoltre, sebbene non sembri interessata al principe, accetta di accompagnarlo in una visita al castello. Anche gli altri visitano il castello guidati dal consigliere della regina, Elais.
Il nostro piano di maritare il principe con la regina si scontra con una difficoltà non prevista: Aurala ha un altro pretendente. Ma la compagnia di Oargev sembra piacerle, soprattutto dopo che lui le ha raccontato delle sue imprese e le ha mostrato le regalie. Se riusciremo a farle riconquistare Arcanix, avremo l’appoggio dell’Aundair contro il Breland: faranno pressione sull’esercito brelico per costringerlo in un corridoio e far capire a Boranel che Aundair e Cyre sono uniti contro di lui.
Caius e Gideon scoprono che il pretendente della regina è uno della casata Vadalis. Caius scopre che ci sono dei nobili che finanziano i ribelli nell’Aundair: Xavius ir’ Veà e la sua compagna Feliria, che era allieva del padre di Caius, nonché promessa sposa di Caius! Altro colpo di scena: Gideon è in possesso del diario del padre di Caius, che ha recuperato da un campo di battaglia molto tempo fa, e lo consegna a Caius.
La mattina dopo incontriamo Darrow, il capo dei cavalieri di Arcanix, e poi partiamo per la torre. I cavalieri che assediano la torre sono pochi (molti di loro stanno combattendo sul fronte Eldeen) e non sembrano molto in gamba. Caius in forma gassosa raggiunge la torre e in segreto parla con Feliria: lei vuole vedere di cosa siamo capaci e quindi ci disattiva le protezioni della torre per farci arrivare allo scontro con Evrà (la capo dei ribelli). Con i jetpack raggiungiamo il cortile della torre volante.
Scontro con Evrà e un misto di guardie e ribelli.
Lasciamo viva Evrà, parliamo con lei e capiamo che è molto legata alla sua patria, l’Aundair, e che i ribelli odiano la regina perché non agisce per il bene della nazione. Proseguiamo insieme a lei all’interno della torre per conferire con Feliria. Feliria sta cercando il diario del padre di Caius, Caius dice che ce l’ha lui e cerca di convincerla che è lui il giusto erede della saggezza di suo padre, ma lei non ci sta e ci attacca.
Scontro con Feliria, 4 wight, due guardie e due tentacoli. Lo scontro è difficile, nonostante i nemici siano indeboliti perché Caius ha usato un’icona. I due tentacoli nella pozza al centro cercano per due volte di strozzare Gideon a morte, ma invano. Riduciamo alla morte Feliria, ma si trasforma in un semi-Lich e scappa al piano superiore della torre, dove ci affronterà ancora.
Saliamo al piano superiore dalle scale, ma lei sembra essersi rifugiata in un piano interstiziale a metà fra il primo e il secondo, al quale sembra esserci solo un accesso magico che però non riusciamo a comprendere. Cataclysm spendendo un’icona si ricorda di un esplosivo sperimentale che aveva visto nell’enclave Cannith e lo applica alle piastrelle del pavimento al secondo piano. Dopo l’esplosione ci caliamo nel piano interstiziale: Feliria è lì con Xavius, dice che ucciderci è l‘unica cosa che le manca per diventare un Lich.
Scontro con Feliria, Xavius, e una marea di scheletri. Ai lati della stanza delle ragnatele di energia negativa si muovono come tentacoli per ricomporre degli scheletri che poi ci attaccano. Il primo round però non appaiono grazie all’icona dei Cannith spesa. Alla fine Caius prende il controllo mentale di Feliria e la costringe a usare il suo raggio di avvizzimento contro se stessa: l’aspirante Lich si disintegra con un urlo agghiacciante e tutte le anime che aveva risucchiato vengono liberate.
Dentro l’altare che c’è in questa stanza troviamo gli oggetti magici che i cavalieri arcani vogliono recuperare. Ora possiamo decidere se allearci con i ribelli o con la regina.
Decisione: lasciamo fuggire Evrà, diremo alla regina che è riuscita a sfuggirci. Consegniamo gli oggetti alla regina e ai cavalieri, ma cercheremo un accordo con la regina in modo che non li usi contro i ribelli ma ritardi la risoluzione della guerra civile per aiutare prima noi contro il Breland. Evrà ci ha detto che parlerà con i Vadalis, forse il pretendente della regina può fare leva sul loro affetto per convincerla a trovare un accordo coi ribelli. Potrebbe anche finire con un matrimonio combinato, in quel caso il principe Oargev è d’accordo a rinunciare alla mano di Aurala.
Prima di scendere dalla torre, Cataclysm si accorge che il suo modulo empatico è rotto! Sembra essere rotto da parecchio tempo; nonostante questo è sicuro di averlo usato spesso, ultimamente.
La regina ci nomina cavalieri onorari dell’Aundair. Ci appoggerà nello scontro e ridurrà gli attacchi contro i ribelli nell’Eldeen. Ci dona una carrozza elementale, con un elementale della terra che si fonde col terreno. E’ in grado di viaggiare su qualsiasi terreno. Oargev e la regina Aurala vanno a cena, lei confessa di essere innnamorata del Vadalis ma le leggi non consentono matrimoni tra regali e casate; in ogni caso lei andrà contro la legge e il principe le dice che appoggia questa sua decisione.

Cliffhanger 1: l’esercito del Breland avanza, l’isola volante semovente, le truppe sotto. In testa, un anziano ma fiero re Boranel cavalca il suo destriero ed esclama: “La regalia di Galifar sarà mia!”

Cliffhanger 2: Elais va a dormire, un’ombra entra dalla finestra e lo strangola; le mani sono quelle di un Rajah. L’assassino poi prende le sue sembianze. Nota: Elais è il nobile aundariano che abbiamo incontrato in B.S.Eye e che si è rivelato essere un Rajah!

Comments

Guolfo Guolfo

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.