Eventi importanti

Rinnegare la successione
Quando Jarot morì disse a Mishann che sarebbe stata la prossima nella successione e fece giurare a suo fratello, Wrogar, di supportarla. La principessa radunò velocemente i suoi collaboratori e lasciò il Cyre per Thronehold. Ma gli altri tre fratelli avevano delle obiezioni. Kaius I sognava un Khorvaire comandato dal Karnnath, Talin asseriva che delle visioni sacre lo obbligavano a salire sul trono per spargere la fede della Fiamma Argentea e Wroann voleva utilizzare l’ascesa al trono come un’occasione per spargere i benefici della democrazia per tutto il continente. Spiegarono forze armate alle porte di Thronehold e Mishann, priva di soldati, tornò a Metrol dove si dichiarò regina di Galifar. I tre oppositori si dichiararono anche loro sovrani delle rispettive nazioni e iniziarono a raccogliere gli eserciti.

Scontro a Scions Sound
Mishann voleva incontrare Wrogar e le sue armate a Thronehold, ma fu bloccata dalla marina del Thrane, così si ritirò a sud ovest per ricongiungersi con i ranger Aundariani.
Sopraffatti numericamente, gli eserciti aundariani e cyrani si ritirarono dopo una breve battaglia, inseguiti dalla forze karrnathi appena giunte. Mesi dopo Mishann propose un compromesso: dividere il Galifar in due o tre pezzi, ma Kaius convinse i suoi compagni a continuare con le offensive.

L’assedio a Eston e la carestia karrnathi
Nell’895 AR le forze breliche, thranite e karrnathi chiusero in assedio il porto cyrano di Eston, ma le difese Cannith resistettero a lungo e le prime due nazioni abbandonarono l’attacco, mentre Kaius dovette ritirarsi a causa della scarsità delle scorte di cibo. Difese i confini dai raid cyrani grazie all’aiuto del nuovo Ordine dell’Artiglio di Smeraldo. Per trovare delle posizioni offensive, le truppe karnnathi attraversarono il Ponte di White Arc e occuparono Thaliost, ma la scorte di cibo erano ancora scarse e l’esercito si ritirò.

Il Karrnath usa la necromanzia per evitare la disfatta

A questo punto il governo karrnathi strinse accordi con il Sangue di Vol e la loro sorte migliorò, fino all’arrivo di una pestilenza da est. Uccidendo più di un terzo della forza militare, la pestilenza permise alla marina dell’Aundair di occupare Scion Sound e alle armate nemiche di stanziarsi su grosse porzioni del Karrnath. Come ultima e disperata risorsa, nell’898 AR Kaius I autorizzò l’utilizzo di massa di soldati non-morti per cacciare gli invasori. Sfortunatamente, questa decisione rovinò le relazioni diplomatiche con le altre due nazioni.

Il secondo assedio di Eston, il Breland e la Morte di Mishann
Dopo una campagna basata sull’aggressività, il Karrnath fu colpito da una seconda pestilenza e combattè per mantenere le zone occupate. Kaius si unì a Thalin per un secondo assedio a Eston, nel 903 AR, ma a causa della pestilenza, delle fortificazioni Cannith e dei ranger dell’Aundair, fallì di nuovo. Dopo l’assedio, le forze breliche oltrepassarono le Montagne Seawall, invasero il Cyre ma furono isolate a causa di un terribile inverno e nel 908 AR ripiegarono. Dopo l’assassinio di Mishann da parte dell’Ordine dell’Artiglio di Smeraldo, il nuovo re, Brusst, iniziò trattative per un’alleanza col Breland contro il Thrane.

Lurching Tower, le difese cyrane e il Karrnath che si contrae
Nel 909 AR, truppe e battaglie volanti divennero più comuni e Kaius II successe alla morte del padre. Il Thrane occupò aggressivamente delle terre breliche, nonostante su carta fossero alleati. Il Breland quindi rispose, unendosi al Cyre alla Lurching Tower. Dopo mesi in cui cambiava di mano, il Thrane conquistò la torre nel 911 AR. Il Breland rispose piazzando una nuova fortezza fluttuante. Re Brusst fu assassinato di lì a poco, proprio come sua madre e gli invasori pressavano da tutti i confini del Cyre. Le truppe karrnathi si disingaggiarono quando l’Audair arrivò da est per conquistare di nuovo le loro terre, mentre le Rocche di Mror si dichiararono indipendenti nel 914.

La teocrazia del Thrane
Thalin morì nel 914 AR e i fanatici della Fiamma appoggiarono la congrega di Cardinali affinché prendessero il potere. Nel giro di un anno il Thrane divenne una teocrazia e iniziò a espellere o giustiziare gli infedeli. La Legione d’Argento e la Legione pura reclutarono migliaia di coscritti, fedeli ma inesperti. Nel 919 AR, più di 40,000 truppe thranite attraversarono il fiume Brey e sia la passività brelica che la confusione tra i mercenari goblin diedero alla Legione Pura una vittoria sanguinosa.

Stallo
Wroann morì nel 919 AR e ciò portò ad un ulteriore ridimensionamento dell’impegno del Breland nel conflitto. Wrogar morì nel 920 AR, spezzando legami cruciali con le terre dell’Eldeen. Le grandi armate thranite provarono a conquistare terre dall’Aundair, ma la mancanza di esperienza e provviste non fece altro che creare uno stallo perpetuo. Re Kason del Breland provò ad assumere un esercito di demoni mercenari, ma l’annuncio della sua morte per causa di questi ultimi provocò nell’esercito thranita una reazione feroce verso le alleanze demoniache. Nel 924 oltrepassò le foreste Greenhaunt, occupando gran parte del Breland settentrionale. Nonostante il periodo di cattivi raccolti, il Breland fece ritirare le truppe del Thrane e si creò di nuovo uno stallo.

Thaliost e Q’Barra
Nel 926 AR, una spia thranita smascherò un’offensiva aundariana verso i loro confini occidentali. Sfruttando il fatto che ci fossero poche truppe rimaste ad est, il Thrane attaccò e occupò Thaliost. La rappresaglia dell’Aundair fu uno sterminio di seguagi della Fiamma Argentea e, più tardi, la conquista di altre terre nel Thrane occidentale. Ma Thaliost rimase occupata, le rivolte soffocate della congrega dei cardinali. Nel frattempo, nel 928, un incendio distrusse il Ponte di White Arc, che rimane tuttora inutilizzabile, e migliaia di coscienziosi obiettori lasciarono il Cyre per fondare il Q’Barra.

Calmare l’ardore thranita e il saccheggio di Metrol
Re Boranex, nuovo sovrano del Breland, respinse le offensive thranite ma le terre occupate furono preda di atrocità e conversioni forzate. Alla fine, esponenti della Chiesa iniziarono a condannare la linea di condotta estremista, scusandosi con il Breland e firmando un armistizio nel 930 AR. Intanto, Re Connos del Cyre provò ad occupare le pianure Talenta per tentare di stabilire una rotta di commercio con le Rocche e i principi di Lhazaar, ma le tribù halfling respinsero l’invasione. Ridotto alla stremo, il Cyre lasciò che Metrol venisse assaltato selvaggiamente dall’imponente esercito karrnathi (in totale 40,000 truppe), che praticamente distrussero la città. Connos usò la disfatta per cercare supporto diplomatiche e il Breland e il Thrane annullarono la loro alleanza col Karrnath.

Riprendersi le terre
Per vendicarsi del Saccheggio di Metrol, le truppe cyrane occuparono il Karrnath settentrionale, dopo che i karrnathi furono vittime di un altra carestia e dell’assassinio del loro più alto generale (a causa di un colpo di stato pianificato). Le forze militari karrnathi rallentarono gli invasori cyrani e aundariani fino all’inverno del 930 e i cinque anni successivi furono abbastanza tranquilli, mentre tutte le armate si riorganizzavano. Kaius II riconquistò delle terre Talenta tenendo in ostaggio dei capotribù e una nuova fortezza fluttuante brelica liberò il nord della nazione dalle truppe che lo occupavano.

Gli assedi di Korth
A partire dal 936 AR, le truppe cyrane circondarono la campagna attorno Korth, ma nel 940 AR furono respinte. Intanto un nuovo Custode della Fiamma Argentea iniziò a moderare la linea di condotta del Thrane (opposto da un giovane cardinale Krozen). Nel 937 AR la casata Cannith produsse una serie di cavalli meccanici per la cavalleria del Thrane, che ispirarono il Cyre a stanziare fondi per lo sviluppo di soldati-costrutti, che avrebbe portato poi alla costruzione dei warforged. Mentre le truppe cyrane abbandonavano le loro posizioni, anche l’Aundair tentò un assedio a Korth, ma le scarse provvisto e la successione di un nuovo principe complicò le cose.

La terza battaglia delle pianure Talenta
Nel 942 AR due enormi forze si radunarono nelle pianure Talenta: 15,000 cyrani e 20,000 karrnathi (vivi e non-morti). Gli scout halfling scovarono una trappola magica cyrana e la milizia karrnathi riuscì ad avanzare, ma i cyrani, nonostante il numero inferiore, resistettero. Sfortunatamente Connos morì in battanglia e il Cyre fu lasciato nelle mani della regina Dannel, una maniaca-depressiva. Nel 944 AR, l’Aundair catturò la città thranita di Lathleer
con un attacco praticamente privo di spargimenti di sangue.

Il Khorvaire centrale e i Campi Piangenti
Nel 948 AR truppe cyrane e thranite combatterono per tutto il Khorvaire centrale fino a quando degli halfling mercenari (di loro iniziativa) non respinsero le forze del Thrane per poi ritirarsi. Le tre nazioni nella regione continuarono i conflitti nell’area, ma nessuna fece particolari conquiste. La città di Vathirond, al centro della regione, si dichiarò neutrale per evitare di essere distrutta. La battaglia dei Campi Piangenti del 955 è una delle più famose, con un giovane Darro a capo di 13,000 truppe aundariane che respinsero 23,000 traniti. I campi sono tuttora preda dei fantasmi dei soldati morti nella battaglia.

Protesta e indipendenza
Nel 955 AR Yesik, un cardinale del Thrane, iniziò a fare propaganda contro la guerra, dando vita a un tumultuoso dibattito interno. Le seguenti invasioni portarono il Thrane di nuovo in guerra e Yesik andò in esilio, sostenendo la pace. Più tardi, nello stesso anno, in risposta alla sempre maggiore attività criminale e alla negligenza della corona aundariana, i Guardiani dei Boschi liberarono le terre dell’Eldeen dai banditi, creando un clima di tensione tra l’est e l’ovest dell’Aundair. Il Valenar si dichiarò indipendente l’anno successivo (956), con una piccola resistenza da parte del Cyre. Ispirati da ciò, gli abitanti delle terre dell’Eldeen dichiararono la loro indipendenza nel 958, sotto la guida del grande albero vivente Oalian.

Nuovi sovrani
Re Aarott provo a riconquistare le terre dell’Eldeen nel 959, ma fu ricacciato via dall’esercito più esperto formato dai nativi delle foreste (Aarott morì là nel 961). Respinsero anche le forze d’invasione breliche provenienti dal sud. Kaius II morì nel 960 e suo figlio Jaron promise di far assumere al Karrnath una posizione più belligerante e aggressiva. Un morente re Boranex ordinò la ricattura della città mineraria di Cragwar e l’assalto in massa alle forze aundariane gli costò la vita dei suoi due figli più anziani, lasciando Boranel come erede al trono.

L’assedio di Shadukar e Zilargo
Jaron ordinò di stringere in assedio la città thranita di Shadukar e dopo che le instancabili truppe finirono le provviste, rasero al suolo la città e se ne andarono. Questa perdita convinse la congrega dei Cardinali a firmare una tregua con il Breland. Intanto, nel 962 AR le terre autonome di Zilargo annunciarono la loro alleanza col Breland, assicurandosi la protezione da parte del suddetto stato ma anche dichiarando indipendenza in modo subdolo. Il 965 AR fu l’anno in cui Thrane e Karrnath si scambiarono vari colpi: la marina thranita tenne sotto assedio Korth e le truppe karrnathi invasero Thaliost.

Warforged e il passo di Marguul
Il 965 AR fu l’anno in cui si iniziò a fare un uso massiccio di truppe warforged e di titani, col Cyre in prima linea. Ad ora si stima siano stati prodotti quasi cento mila unità, e che più della metà delle stesse siano ancora funzionanti. Nel frattempo la negligenza cyrana nei confronti dei suoi confini sud-occidentali permise a Lhesh Haruuc di dichiarare il Darguun una nazione sovrana. I nobili brelici convinsero Boranel a invadere la nuova nazione ribelle, ma una scarsa pianificazione portò ad un massacro alla battaglia del passo di Marguul, intrappolando un intera fortezza mobile e uccidendo 8,500 soldati brelici (incluso il figlio di Boranel). Il re decise di tornare alla solita riluttanza brelica.

Il terzo assedio di Korth
Nel 971 AR un esercito cyrano massicciamente aiutato da warforged spese due anni per oltrepassare le difese di Korth, solo per essere fermato alle porte del palazzo regale ed essere respinto da un’armata di non-morti capitanata dalla principessa Moranna, sorella di Jaron. Il re morì durante la difesa, così come il suo figlio più vecchio, ma la principessa agì come reggente per il principe bambino, Kaius III. Intanto un’invasione aundariana rimase in stallo nel Thrane.

Ritirate
A seguito degli accesi scontri tra il Karrnath e il Thrane, un piccolo contingente thranita ha bombardato Rekkenmark, causando un contraccolpo politico, anche da parte del Custode Tagor, che utilizzò l’incidente per rimuovere gli estremisti. Sempre nel 975 AR, l’Aundair ritrò le truppe dalle terre dell’Eldeen, abbandonando ogni tentativo di conquista. Infine, nel 976 AR, Moranna, reggente del Karrnath, dichiarò fuorilegge l’ordine dell’Artiglio di Smeraldoimprigionando e giustiziando centinaia di ufficiali e cavalieri.

Gli errori del Thrane
Dopo i tentativi di Tagor di seguire una politica più moderata, il cardinale Kroze e gli altri estremisti usarono la rabbia della gente per promuovere un’offensiva verso il fiume Brey e contro il Breland, rendendo nullo l’armistizio. Boranel era a capo delle truppe e, supportato da molti warforged, guadagnò la vittoria e respinse il Thrane, fecendolo ritirare dietro la Lurching Tower. Da quel giorno in avanti i warforged guadagnarono un posto di riguardo nella società brelica. Il 978 AR fu un anno di alleanze ingarbugliate. Il custode Tagor incoraggiò un alleanza Thrane-Cyre per attaccare il Karrnath, ma prima che l’accordo fosse stipulato truppe di estremisti thraniti invasero il Breland. Il Cyre non fece nulla per aiutare il nuovo alleato a causa del lungo periodo di pace con i brelici. Il Thrane interruppe le relazione e truppe cyrane attaccarono Forte Arythawn nel sud-est thranita, con un conseguente massacro da portato dai soldati warforged.

Diplomazia e Messaggeri
La regina Aurala fu incoronata come nuova sovrana dell’Aundair nel 980 AR e trascorse i cinque anni successivi a fare in modo che la sua nazione avesse tempo e risorse per rimettersi in sesto. Le sue aperture verso gli elfi Valenar e i pirati Lhazaar erano al limite della diplomanzia, ma permisero l’addestramento di nuovi maghi e di mettere mano alle difese per rinforzarle. Anche il Breland utilizzò queste nuove fonti di potere, instaurando un’alleanza segreta con il Darguun dopo una vittoria importante contro i goblin. Il 983 fu l’anno della campagna più misteriosa e drammatica mai messa in atto nella guerra: 100,000 truppe thranite marciarono agli ordini generali extraplanari chiamati i “Messaggeri”, occupando la maggioranza del Cyre settentrionale. I Messaggeri raccolsero una serie di reliquie e documenti, asserendo che avessero un valore sacro. Verso la fine dell’anno seguente ordinarono alle forze di tornare nel Thrane e i generali scomparvero.

Problemi Brelici
L’anno 986 AR fu un anno importante nella storia brelica: le figlie di Sora Kell reclamarono l’indipendenza per il Droaam e Boranel fece una legge per emancipare i warforged, in congiunzione al loro servizio nell’esercito brelico (aumentando così il loro numero nei ranghi). Intanto un’armata Breland-Darguun riprese il nord del Breland dal Thrane. Un anno dopo, la battaglia della collina Cairn (con più di 80,000 truppe) fu combattuta. Sebbene in inferiorità numerica, le forze thranite usarono l’avidità goblin per creare delle brecce nelle linee breliche. Il Thrane subì molte perdite ma il Breland si ritirò e ruppe ogni alleanza che aveva con i goblin. Poi il Breland ci decise di abbandonare ogni insediamento umano a est delle montagne Graywal, di fatto cedendo il territorio alle Figlie di Sora Kell. La casata Tharask ne approfittò immediatamente e usò gli appartenenti alle razze non-umane per creare una folta rete di mercenari.

Pirati, aeronavi e manovre breliche
Dall’altra parte del continente l’Alto Principe Rygar dichiarò i Principati di Lhazaar un’entità indipendente, organizzando le flotte di pirati contro gli invasori. Nel 988 AR il Breland spezzò i legami con il Cyre per assoldare altri mercenari Valenar, indebolendo la regina Dannel. Di tutta risposta, lei riconobbe il Darguun e iniziò a ingaggiare un vasto numero di mercenari goblin. Di contro, re Boranle fece pace col Thrane, provocando delle discussioni su un possibile ritorno della monarchia nel Thrane, ma non uscì mai nulla di definitivo. Nel 989 AR fu costruito il primo prototipo funzionante di aeronave e in questi ultimi anni si assistette ad un piccolo ma significante aumento delle forze armate.

Kaius III
La reggente Moranna cadde in disgrazia nel 991 AR, dopo due disastrosi tentativi di invasione: un attacco assieme ai pirati Lhazaar contro Sharn e un assalto con i non-morti alle rocche Mror dopo che la casata Kundarak si rifiutò di estendere un prestito. Kaius III, appena diventato adulto, entrò in scena pagando i nani e sposando una principessa Aerenal. Nel 992 il Thrane iniziò ad accettare truppe warforged e le lasciò libere di non sottostare agli insegnamenti della Fiamma Argentea.

Eventi importanti

La splendente nazione dell'Est Guolfo Guolfo