Cyre

Conosciuta come Il gioiello purpureo dell’impero, riferendosi ad una particolare sfumatura di viola cyrano, o come la splendente nazione dell’est, il Cyre è all’avanguardia a livello artistico e creativo ed è caratterizzato dal cosidetto “apprezzamento cyrano”.
Governato dalla pronipote della regina Mishann, la regina Dannel, questa, al contrario della sua antenata, non si è fatta prendere alla sprovvista e ha usato il suo umore bipolare per dettare la linea politica, cambiando costantemente tattiche, strategie e alleanze.

Città

Le tre città più importanti della nazione sono Eston, Making e Metrol. Eston è famosa per essere una delle poche grandi città del Khorvaire a non sorgere in un bacino acquatico. Infatti è sita in cima a una delle più grandi colline a nord del Cyre. Rappresenta la prodezza tecnologica della nazione. Making è la sede dell’enclave della casata Cannith e Merrix d’Cannith tiene corte là. Metrol è la capitale, dimora della Regina Dannell e indiscusso centro culturale del Khorvaire.

Avventurieri e relazioni con l’icona

Di solito vengono reclutati per svariati tipi di missioni. Ovviamente viene chiesta una fedeltà esclusiva alla nazione e l’abilità di non divulgare i segreti che potrebbero essere scoperti. Chi rimane fedele di solito riceve ricche ricompense e titoli importanti. Chi viene tacciato come traditore di solito viene condannato a morte.

Alleati

La casata Cannith è molto vicina al Cyre. Gli halfling Talenta e gli elfi Valenar collaborano occasionalmente, ma solo dietro accordi oppure pagamenti, così come gli hobgoblin del Darguun. Inoltre si vocifera che le pingue casse della nazione siano dovute a nobili e imprenditori facenti parte dell’Aurum.

Nemici

Il Thrane, il Karrnath e il Breland sono le nazioni con le quali, al momento, i rapporti sono tesi. I druidi Cinerei sono un gruppo indipendente che mina alla stabilità del Cyre e prende di mira tutto ciò che è “innaturale”, dalla magia arcana ai campi coltivati.

Storia

Da sempre il Cyre è stato il centro culturale del Khorvaire e l’inizio della guerra lo ha colto alla sprovvista, perhcé l’esercito non era all’altezza di quelli delle altre nazioni. Durante il secolo di conflitti ci sono stati alti e bassi, ma ingaggiando mercenari (come i Valenar o i Talenta) e finanziando la costruzione dei warforged il Cyre è sempre riuscito a difendersi egregiamente.

Il vero pericolo

Tutto andrà bene finché le altre nazioni ce l’avranno con il Cyre. Quando questi cadrà, le altre parti in causa si renderanno conto che dovranno farsi guerra tra loro e il conflitto non avrà mai fine.

Cyre

La splendente nazione dell'Est Guolfo Guolfo