Tanequil d'Thuranni

“Do not concern yourself with seeking out our aid. When we decide you need it, our aid will find you.” — Lord Elar d’Thuranni, house patriarch

Description:

STR 12
CON 14
DEX 18
INT 8
WIS 10
CHA 18

Relazioni:
Thuranni —> 2 Positiva
Artiglio di Smeraldo —> 1 Negativa

Bio:

Tanequil è il Terzo figlio del Barone Elar D’Thuranni patriarca della Casata.
Appena entrato nella Età Adulta, di corporatura insolitamente robusta per un elfo che a prima vista impressiona specialmente se messa in contrasto con l’innata leggerezza dei suoi movimenti.
Capelli raccolti in una treccia corta di color Nero Corvino, un accenno di curata barba sul viso occhi profondi e neri come le viscere di Xen’ Drik, accompagnano il suo portamento rilassato e regale.
Noto Architetto ed ingegnere Militare. Dopo aver passato gli anni della sua giovinezza ad apprendere i segreti di mura difensive e macchine d’assedio presso la prestigiosa enclave Thuranni ad Atur nel cuore del territorio Karrnath, per ordine del Barone, suo padre si è trasferito nel Cyre dove il suo lavoro ha trovato i favori prima della Famiglia Reale e poi di quello che rimane di essa. Oggi è consigliere Militare sulla Difesa e supporta il principe nella predisposizione e mantenimento di un efficace sistema di fortezze difensive.
Ha un carattere estroverso sebbene l’aria seriosa e la corporatura tendano a nascondere questo suo lato, adora partecipare alle occasioni pubbliche anche se è molto più interessato ad osservare il parterre piuttosto che esserne protagonista.
Cortese nei modi e deciso nelle maniere non rifiuta mai una buona conversazione e la possibilità di conoscere qualcosa in più di quello che lo circonda.
A chi ha modo chi intrattenersi con lui in conversazione racconta di essere approdato nel Cyre guidato dal destino e se ne andrà sulle stesse ali che lo hanno portato qua.

Un attento e appassionato lettore specialmente di un libro che ha con se dal primo giorno in cui è entrato nel cyre, un diario di pelle scura con una serie di intarsi che sembrano essere antichi quanto la stessa Khyber.
Una leggenda circola tra le mura del palazzo: una volta un tizio, un certo Ertis Duraak si impossessò furtivamente di questo cimelio…il povero Ertis, che si scopri poi essere un ufficiale dell’artiglio di Smeraldo, ad oggi rimane ancora disperso…mai nessuno ha saputo che fine ha fatto ma alcuni giorni dopo Tanequil aveva di nuovo il diario e un nuovo anello…

Background:

Fratello delle Ombre
Molti ma Uno
Mastro Costruttore
Sensi Felini
Curioso Conversatore

Tanequil d'Thuranni

La splendente nazione dell'Est Guolfo Gozius